Leggere le favole

Leggere le favole ai bimbi per aprire le porte alla loro fantasia

Napoleone era solito dire che il destino dei popoli siede sulle ginocchia delle madri, ed io ne sono perfettamente convinta, ed aggiungo che, nella vita, quando incontriamo persone positive, simpatiche o comunque ottimiste e con belle idee, ingegno e fantasia,   ciò non è dovuto solo ad un fattore genetico, ma il più delle volte a qualcosa che si può riassumere in tre parole “cercate la madre”. Mentre quando invece incontriamo persone negative, antipatiche, poco disponibili e più inclini al pessimismo ed all’invidia, piuttosto che all’azione, anche qui potremo constatare, oltre ai caratteri genetici, alcune carenze nel sistema educativo che hanno impedito all’individuo di svilupparsi correttamente ed equilibratamente.

Buona vita a tutti e buone letture!

Le Amiche del … Blog

Giuditta di Cristinzi, Solo una donna … LiberaMente, un’amicizia nata sui social.

Un anno fa, quando lo slogan era #iorestoacasa, la bella intervista dal titolo “I sogni si realizzano se ci crediamo veramente … le favole aiutano a realizzarle”.

A distanza di un anno lo slogan, purtroppo, è ancora attuale ma, fortunatamente, è sempre attuale anche l’amicizia.

Leggere Tutti

Leggere Tutti, oltre che il nome di una rivista è un augurio, perché la lettura è importante per tutti, per i bambini, ragazzi, adulti;

Con la lettura si cresce, si scoprono cose nuove, si da spazio alla propria fantasia, si trasmettono informazioni, riflessioni e messaggi. Leggere è viaggiare con la mente, prima ancora che con auto, treni, aerei.

Impariamo a leggere di piu’ ed a leggere meglio; Grandi classici o nuovi autori che siano, l’importante è che dalla lettura si possa ricevere qualcosa, un messaggio, un sorriso, una riflessione ed il piacere di leggere.

GEArtis Cultura

È passato quasi un anno da questa intervista di GEArtis Cultura. Siamo ancora alle prese con le mascherine sul viso, le chiusure delle scuole, dei teatri, dei cinema, non siamo ancora tornati alla normale quotidianità; Ma ci arriveremo, il titolo della mia intervista era “I sogni si realizzano se ci crediamo veramente … le favole aiutano a realizzarli”. Allora crediamoci e andiamo verso percorsi di vita superfavolosi.

Leggere le favole ai bimbi per aprire le porte alla loro fantasia

Napoleone era solito dire che il destino dei popoli siede sulle ginocchia delle madri, ed io ne sono perfettamente convinta, ed aggiungo che, nella vita, quando incontriamo persone positive, simpatiche o comunque ottimiste e con belle idee, ingegno e fantasia,   ciò non è dovuto solo ad un fattore genetico, ma il più delle volte a qualcosa che si può riassumere in tre parole “cercate la madre”. Mentre quando invece incontriamo persone negative, antipatiche, poco disponibili e più inclini al pessimismo ed all’invidia, piuttosto che all’azione, anche qui potremo constatare, oltre ai caratteri genetici, alcune carenze nel sistema educativo che hanno impedito all’individuo di svilupparsi correttamente ed equilibratamente.

Buona vita a tutti e buone letture!

Leggere le favole ai bimbi per aprire le porte alla loro fantasia